Capirossi avrebbe eluso le tasse per 12 milioni di euro

Capirossi avrebbe eluso le tasse per 12 milioni di euro

Pochi giorni fa Max Biaggi è stato rinviato a giudizio perché avrebbe aggirato le tasse per la complessiva cifra di 18 milioni di euro. Adesso invece tocca a Loris Capirossi avere a che fare con l’Agenzia delle entrate: tra imposte, sanzioni e interessi, l’attuale commentatore di Sky deve allo Stato oltre 12 milioni di euro. Cifra – secondo quanto riportato dal Resto del Carlino – frutto dell’esito di una serie di vertenze che Capirossi aveva avuto con il Fisco per gli anni che vanno dal 1994 al 2003.

Le relative sentenze, passate tutte per ricorsi alle varie commissioni tributarie (provinciale e regionale) fino alla Corte di Cassazione, sono passate in giudicato in un arco di tempo che va da pochi giorni a qualche mese. L’unico anno in cui l’ex campione l’ha spuntata è stato il 2002. E a eccezione del ’94 – per il quale l’avvocato Salvatore Cantelli di Roma aveva lamentato un vizio di notifica delle rettifica Iva per quasi 323 mila euro -, per tutti gli altri anni le contestazioni hanno riguardato i riflessi fiscali della residenza che Capirossi aveva trasferito da Riolo Terme, nel ravennate, al Principato di Monaco a fine settembre 1994.

Il legale del pilota ha fatto presente che “le sentenze della Suprema Corte sono state rese in violazione di alcuni principi fondamentali”.

E che comunque “per tutti gli anni oggetto di contenzioso, c’è sempre stata archiviazione dei procedimenti penali per infondatezza della notizia di reato”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy