Caos a Palermo: Rigoni, Maresca e Daprelà in uscita

Caos a Palermo: Rigoni, Maresca e Daprelà in uscita

Clima bollente in casa Palermo dopo l’eliminazione nel quarto turno eliminatorio di Coppa Italia. Il patron rosanero Zamparini non ha digerito la sconfitta casalinga con l’Alessandria e ha così deciso di dare un segnale forte alla squadra, mettendo di fatto alla porta Rigoni, Maresca e Daprelà. I tre giocatori non sono stati messi fuori rosa, continueranno infatti ad allenarsi con i compagni, senza però prendere parte alle partite di campionato. Già da qualche settimana i rapporti con la dirigenza si erano incrinati a causa dell’allontanamento del tecnico Iachini, sostituito da Ballardini.

«Logico che non l’abbiano presa troppo bene ma non possono far altro che accettare una scelta della società», il commento a caldo del ds Gerolin al Corriere dello Sport. «Cercheremo una soluzione a gennaio dopo un simile provvedimento non si torna indietro. Abbiamo ritenuto questi elementi non più in sintonia con i nostri progetti tecnici». La sessione invernale di calciomercato è alle porte e il Palermo non si nasconde. «Interverremo in maniera importante a gennaio – continua Gerolin – già sappiamo cosa fare, valutiamo le opportunità proposte dal mercato ma certamente prenderemo due centrocampisti, un difensore e uno o due attaccanti».

Premiato dall’Ussi Sicilia con la Targa “Candido Cannavò” per quanto fatto in questi anni in rosanero, il capitano Stefano Sorrentino non ha nascosto il dispiacere per la decisione presa dai vertici del club. «Mi dispiace per i compagni, è una decisione della società e noi non possiamo far nulla. Ora dobbiamo solo concentrarci sul Palermo e fare risultato con l’Atalanta». Nonostante gli ultimi avvenimenti l’estremo difensore campano non ha intenzione di lasciare la Sicilia. «Io non scappo, la mia priorità è il Palermo. Per adesso nella mia testa c’è solo il Palermo».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy