Caniato: “E’ crollo verticale, ma nessuno fa qualcosa per evitarlo”

Caniato: “E’ crollo verticale, ma nessuno fa qualcosa per evitarlo”

Il punto del giornalista del Resto del Carlino dopo la sconfitta di ieri

Duro commento anche per Franco Caniato sulle colonne del QS. Bologna alla terza sconfitta in fila, quinta delle ultime sei. Il punto del giornalista:

“Quinta sconfitta nelle ultime sei per il Bologna, terza in fila, che continua nella sua caduta verticale senza che nessuno tra società e allenatore faccia qualcosa per evitarla – si legge – Oltre a tutto questo c’è il nervosismo di una squadra che ha chiuso in nove uomini per eccesso di foga, sintomo di nervi a fior di pelle. Soprattutto, i rossoblù sono andati all’arrembaggio con Falletti e Avenatti, la coppia sudamericana che ha trascinato al diciottesimo posto la Ternana in B. Il tutto con Destro, costato 10 milioni, e Donsah, 7, a sedere in panchina […] La squadra ha gli stessi punti dell’anno scorso e l’allenatore continua a predicare inascoltato. La società continua ad essere passiva e silenziosa a questi spettacoli deprimenti e allo smantellamento di un progetto tecnico. Il Bologna ha diritto di difendere la sua storia […] E questa città non può accettare avanti su questa linea. Neanche un santo avrebbe tanta pazienza”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy