Campione: “Il Bologna deve giocarsela con le ripartenze”

Campione: “Il Bologna deve giocarsela con le ripartenze”

Il commento di Manfredi Campione

Domani è forse la partita delle partite per la formazione rossoblu. Il Bologna che sino ad ora si è mostrato forte sia dal punto di vista tecnico che qualitativo domani dovrà mostrare a tutti le sue effettive doti, e lo dovrà fare nello scontro contro la capolista.

La Juventus arriverà in un momento “delicato”; Dopo il big match contro il Napoli, mercoledì sarà impegnata in Champions contro il Bayern Monaco. Ci sono tantissimi possibili ballottaggi in casa Bologna e si cerca di capire quale possa essere la formazione che Donadoni farà scendere in campo per giocarsi al meglio tale sfida. Manfredi Campione ha detto la sua a “Quasi Goal”: “Zuniga lo eliminiamo subito dai giochi, per lui ci vuole ancora tempo; Anche Ferrari poiché è influenzato, ciò fa sì che Mbaye dovrebbe essere titolare; Maietta e Oikonomou si giocano la maglia ma Maietta dovrebbe essere il favorito. Tra Masina e Morleo forse gioca Masina, ma questo per me è il ballottaggio più duro. Infine Mirante dovrebbe esserci. I titolari nel reparto difensivo per Donadoni sono Gastaldello e Maietta, la coppia più solida e di esperienza, quella che dà più garanzia. Comunque alla fin dei conti Donadoni è libero di scegliere chi è in condizioni migliori, infatti chiunque sia stato chiamato in campo ha sempre risposto nel modo migliore.”

Tuttavia nell’aria bolognese si sente profumo di entusiasmo e infatti i tifosi hanno subito risposto positivamente sin dal primo giorno della vendita dei tagliandi, andati a ruba in meno di quattro giorni. Sentiamo Campione ai microfoni della trasmissione sportiva: “Sugli spalti c’è un entusiasmo che si prolifera da 2 settimane, penso che la squadra farà qualche passetto in più perchè noi non abbiamo niente da perdere, loro si invece. Non so precisamente che tipo di coreografia stiano preparando i tifosi ma sono sicuro che si stanno muovendo per qualcosa di splendido. Ci sono poi le belle iniziative dei tifosi per aiutare Erica ad operarsi, mobilitando i panettieri bolognesi che saranno dinanzi lo stadio per vendere bomboloni il cui ricavato contribuirà alla raccolta fondi per aiutarla. Ci sarà Saputo, inoltre è la prima della stagione con il tutto esaurito e poi è contro la Juve. Ci sono tutti gli ingredienti affinché possa essere una grande partita. Penso che uno spettacolo come questo, con l’arrivo della Juve e un Bologna che può giocarsi le proprie carte, possa essere un’occasione per smuovere le pratiche per il nuovo stadio ed avere una risposta affermativa da parte della Sovrintendenza.”

Allora come si può pensare possa attaccare questo Bologna? Farà male con le ripartenze o difenderà? Sempre Campione: “Domani in casa non partiremo in quarta, ma nemmeno faremo le barricate facendo giocare una squadra che se prende il possesso palla ti schiaccia e ti chiude. Il Bologna deve giocarsi le proprie carte sulle ripartenze e ciò è indiscutibile, però speriamo possa anche cercare di imporre il proprio gioco. Siamo in una situazione dove nella Juve ci sono parecchi incerottati, c’è comunque la Champions e quindi possono essere dei fattori in più per questo Bologna. Secondo me non è una partita da pareggio ma da 1-2”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy