Cacia: “Mandato un segnale alle nostre avversarie”

Cacia: “Mandato un segnale alle nostre avversarie”

Tornato al gol decisivo il bomber del Bologna Daniele Cacia, una rete che chiude un periodo difficile in cui tra squalifiche e problemi fisici l’ex Verona non era riuscito ad esprimersi come avrebbe voluto. Un Bologna che costruisce di più aiuta anche gli attaccanti ad incidere, è questo il pensiero dell’attaccante: “Chi mi conosce sa quanto è importante il gol – ha affermato Cacia in mixed zone – per me ma ora conta la squadra e raggiungere la Serie A che è più importante di ogni singolo giocatore. Se costruiamo gioco anche davanti si può fare la differenza.Il problema delle scorse partite è che facevamo fatica a creare e quindi per gli attaccanti diventa dura. Si può giocare con tanti attaccanti ma se non c’è gioco non cambia nulla, quando si crea davanti si fa meglio”. Bologna momentaneamente secondo con un messaggio chiaro diretto a Frosinone e Vicenza: i rossoblù non mollano. “Il nostro messaggio lo stiamo lanciando da sei-sette mesi. Siamo sempre stati secondi, abbiamo incontrato delle difficoltà nell’ultimo periodo e capita a tutte le squadre un momento di flessione all’interno di una stagione. Stasera abbiamo lanciato un ulteriore messaggio alle nostre avversarie”. Chiusura sul momento personale: “Ho avuto la squalifica e poi  problemi alla schiena, ma ho recuperato. Successivamente sono state fatte scelte diverse ma siamo professionisti e vanno accettate”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy