Burreddu: “Donadoni a Bologna può pensare in grande”

Burreddu: “Donadoni a Bologna può pensare in grande”

L’intervento di Giorgio Burreddu a Radio Nettuno

Intervenuto a Passione Rossoblù, il collega di Stadio Giorgio Burreddu ha risposto alle domande di Leo Vicari e degli ascoltatori.

Sulla passione che i tifosi della Dea hanno nei confronti della squadra, Burreddu dice: “Il rapporto tra la tifoseria e la squadra è molto particolare. Il bergamasco è un po’ più viscerale e pretenzioso, ha momenti di facile contestazione. 14 partite senza vittoria farebbero arrabbiare chiunque, diciamo che il tifoso vive la partita come uno svago. Infatti tanti dicono ‘si va all’Atalanta’. Poi c’è la festa della Dea, negli anni si sta allargando e diventando sempre più importante. E’ la festa degli atalantini”.

“Dobbiamo prendere in considerazione tutte le ipotesi ma si sta costruendo a Bologna una realtà di un certo livello. Un allenatore accontentato in quasi tutto, con una crescita costante e buone prospettive, non dovrebbe lasciare Bologna in questo momento. A Bologna se sei un allenatore con una progettualità puoi pensare seriamente in grande. Questa settimana Saputo e Donadoni parleranno, e si può pensare ad un progetto a lungo termine. Ci sono le potenzialità per arrivare in alto”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy