Bucci: “Nulla è incedibile, cerchiamo investitori pronti a rilevare una parte della società: anche il 51%”

Bucci: “Nulla è incedibile, cerchiamo investitori pronti a rilevare una parte della società: anche il 51%”

Le parole del presidente della Virtus Bologna a ‘Quasi Gol’.

Alberto Bucci presidente della Virtus Bologna è intervenuto a ‘Quasi Gol’ e ha commentato la situazione delicata attraversata dalla sua squadra: “La società si è iscritta al campionato di A2 avendo tutto in regola. Serve un imprenditore che possa contribuire economicamente per fare un campionato ad alto livello, in qualsiasi categoria sia, ci vogliono persone che possano intervenire e rilevare una parte della società: nulla è incedibile. Abbiamo fissato incontri con diversi imprenditori bolognesi di grande forza economica, mentre è tutto fermo con Tacopina. Il primo problema da risolvere è trovare liquidità per fare una squadra di livello, poi si penserà all’allenatore e al resto. La società ha comunque un buon patrimonio, non ci sono debiti, resta solo da sistemare il lavoro dell’anno appena concluso e i fornitori, ma gli stipendi a giocatori e dipendenti sono stati pagati regolarmente. C’è un problema di liquidità perchè la gente che è entrata in Fondazione lo ha fatto solo per amore per la Virtus, non per farsi pubblicità o avere un rientro economico: non possono continuare a tirare fuori soldi. La domanda per il ripescaggio sarà presentata quando sarà finita la prassi per la A2 ma anche li sarà importante capire su chi si può contare. Chiunque può venire, prendere il 51% e ottenere il comando: nessuno gli dice di no“.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy