Bucchioni: “Con Rossi non c’era gioco. Destro può andare in azzurro”

Bucchioni: “Con Rossi non c’era gioco. Destro può andare in azzurro”

Il commento di Enzo Bucchioni a Radio Nettuno

Intervenuto a Passione Rossoblù, il collega del Qs Enzo Bucchioni ha risposto alle domande di Leo Vicari e degli ascoltatori.

Domanda a bruciapelo, se Donadoni fosse stato preso prima il Bologna sarebbe andato meglio? Bucchioni risponde: “Forse non così bene, un po’ di rodaggio serve sempre. Però Rossi sta attraversando un momento particolare, con il gruppo ha faticato ad entrare in sintonia, mi sembrava che non ci fosse un gioco amalgamato come ora. Mancava una volontà comunque che adesso c’è. Donadoni è entrato nella testa dei giocatori”.

Sul futuro di Conte e della Nazionale: “Credo che trenta giocatori in mente li abbia, l’ultima scrematura arriverà a maggio. Giocherà con il 4-3-3, in campionato sono sbocciati diversi esterni, manca il centravanti vero. Destro in queste dieci partite potrebbe far cambiare idea a Conte, Pellè non mi è mai piaciuto, vedergli addosso la nove mi lascia perplesso. In giro però non c’è tanta concorrenza”.

Sul campionato: “Per la salvezza le tre in fondo mi sembrano destinate alla retrocessione, non credo che la lotta arriverà fino in fondo. Anche per l’Europa League si risolverà prima, l’unica lotta che andrà fino all’ultima giornata è quella per lo scudetto. La Juve ha fatto 5 mesi stratosferici e non so se durerà fino alla fine”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy