Bresciani: “Torino ha rappresentato tanto, Bologna è stata straordinaria”

Bresciani: “Torino ha rappresentato tanto, Bologna è stata straordinaria”

Giorgio Bresciani, uno dei grandi ex della partita, parla della sfida tra le due squadre più importanti della sua carriera: “Se vuoi delle percentuali, 70 Toro e 30 Bologna, sono stato 8 anni a Torino, ha rappresentato tanto, come 13 reti in campionato; Bologna è stata straordinaria, con la doppia promozione, però per 8 volte sono stato a Superga per le commemorazioni dell’aereo caduto. Torino l’ho vissuta per 8 anni. Il grande Toro muore in quel modo, Meroni viene ucciso mentre attraversa la strada; il Toro significa Filadelfia, sono ricordi che emozionano ancora”.

Passando poi al mercato di gennaio e agli obiettivi possibili della società rossoblù, dice: “Intanto, io penso che a Bologna non si è ancora visto il miglior Rossettini, che a Siena era forte, Gastaldello non è ancora recuperato. Ranocchia ha un ottimo profilo, sarebbe un buon acquisto. Niang mi piace assolutamente, se il Milan se ne libera…magari! Può fare da esterno, prima punta, tante cose”.

Analizzando la situazione in casa granata in vista della gara, afferma: “E’ vero che al Toro non arrivavano le vittorie, ma ha perso il derby al 93′ disputando una grande gara con Buffon che parava su Glik all’ultimo. Quagliarella è il più bravo di tutti, Maxi Lopez è forte, Belotti ha giocato bene a Bergamo, io mi auguro che il Bologna, come pure il Toro, faccia un pari. E’ una trasferta importante, se l’arbitro non sbaglia, il Bologna può vincere, il campo era bagnato anche per loro”.

Conclude, infine, con Mounier, uno dei giocatori che, al momento, conduce la classifica dei gol del Bologna: “M’è parso partito bene, dopo ha avuto un pò di calo, difatti Donadoni l’ha tolto, è un ragazzo che ha segnato 3 reti, non ha mai giocato in Italia e quindi si deve ambientare, ha comunque i suoi numeri”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy