Bonzanini: «Contatto tra il Bologna e Verdi. Saponara? Difficile»

Bonzanini: «Contatto tra il Bologna e Verdi. Saponara? Difficile»

L’intervento del giornalista emiliano sul mercato rossoblù

Intervenuto in diretta a “Football Drivetime” su Radio Bologna Uno, il giornalista Enrico Bonzanini ha fatto il punto sul mercato del Bologna.

«Oggi c’è stato un contatto tra il Bologna e l’entourage di Simone Verdi – ha dichiarato Bonzanini –. Il ragazzo vuole il Bologna e non accetta la Serie B. Il Milan chiede circa un milione di euro. I rossoneri lo cedono solo a titolo definitivo o in prestito con obbligo di riscatto. Lasagna lascerà il Carpi nei prossimi giorni. In questo momento l’Udinese è davanti, ma il Bologna potrebbe tornare forte sul giocatore. Acquafresca in Giappone? È stato bravo lui a trovare un contratto molto vantaggioso. Con la sua partenza si risparmiano 900mila euro di ingaggio, il Bologna potrà investirli nel rinnovo di Diawara. Krejci? Non segna tanti gol, ma fa tantissimi assist. Inoltre ha grande esperienza internazionale. Osvaldo? Non lo riporterei mai a Bologna. Il discorso Crisetig all’Empoli è impraticabile per una questione di ingaggio. Difficile che i rossoblù siano disposti a investire tanti milioni su Saponara, la vedo più come una manovra per spingere il Milan ad abbassare le pretese per Verdi. Se il Napoli si accontentasse di 16 milioni per Gabbiadini, il Bologna tornerebbe all’assalto sul giocatore, altrimenti i rossoblù virerebbero su Giuseppe Rossi. Diawara? Per il momento la Roma è avanti su Napoli e Valencia. In questo momento il Bologna sta sopravalutando Diawara, questo è possibile grazie al forte pressing degli spagnoli. Il vero sogno di mercato dei rossoblù è una seconda punta, il tutto fa pensare che si vada verso un 4-3-1-2. Il modulo iniziale però non deve essere vincolante, si può benissimo cambiare in corso d’opera».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy