Bonzanini: “Borini e Pucciarelli ideali per giocare con Destro”

Bonzanini: “Borini e Pucciarelli ideali per giocare con Destro”

Le parole di Bonzanini a Radio Bologna Uno.

Enrico Bonzanini è intervenuto ai microfoni di ‘Quasi Gol’ commentando la scelta del nuovo Ds rossoblu e analizzando le possibili operazioni di mercato.

Il giornalista apre facendo il punto sul valzer di allenatori e dirigenti che in questi giorni sta investendo tutta la serie A: “La partenza di Corvino ha scatenato un effetto domino con Bigon che arriva a Bologna, Sabatini che resta a Roma, Pradè vicino all’Udinese e Fusco che riparte da un Verona che ha già messo le mani su Stellone e Simone Ganz, giovane attaccante in orbita Juve. Poi sul fronte panchine c’è Juric in arrivo a Genoa, Prandelli a un passo dalla Lazio e Mihajlovic alla guida del Torino”.

Il nuovo Ds del Bologna è Riccardo Bigon che verrà annunciato ufficialmente al ritorno dei vertici societari dal Canada. Ecco l’opinione di Bonzanini sull’approdo dell’ex Verona nell’organigramma rossoblu: “Io avrei preferito Osti, visti i pezzi pregiati in uscita dalla Samp a cui si poteva puntare. Però Bigon è un Ds che ha sempre dimostrato di lavorare in grande sinergia con gli allenatori. È giovane ma esperto, ha portato Higuain a Napoli e ha venduto Cavani e Lavezzi a peso d’oro al PSG, quindi è abituato a ragionare in grande”.

In casa Bologna ci sono diversi giocatori che hanno un futuro incerto, uno di questi è Marios Oikonomou. Il centrale classe 92′ ha trovato poco spazio e per questo potrebbe essere messo sul mercato ma Bonzanini è di altro avviso: “È stato un errore non cedere Oikonomou alle cifre che circolavano la scorsa estate. È un giocatore che viene da una stagione non semplice passata in panchina dietro agli imprescindibili Maietta e Gastaldello. Penso che questo non sia il momento giusto per venderlo perchè con le panchine di quest’anno il suo valore di mercato è calato molto ed è meglio puntare su di lui fin dal ritiro estivo”.

Poi il giornalista bolognese dice la sua sulle discusse preconvocazioni di Antonio Conte per la nazionale azzurra in vista di Euro 2016: “Benedico la scelta di Zaza, stimo Immobile e la scelta di Insigne è giusta però mi dispiace molto non vedere Pavoletti che è il miglior marcatore: credo che lui e Belotti non abbiano nulla in meno rispetto a Pellè. Mi lascia perplesso anche la scelta di Conte di firmare con il Chelsea prima dell’Europeo, così affronterà la manifestazione con la tranquillità di avere già un contratto con una grande squadra. Discutibile poi l’esclusione di Mirante e Acerbi, io avrei portato anche Giovinco”.

Infine Bonzanini esprime le sue preferenze per il mercato in entrata: “Borini e Pucciarelli sarebbero spalle ideali per Destro, mi piacciono moltissimo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy