Bonzanini: “Attaccare a testa bassa fin dall’inizio…”

Bonzanini: “Attaccare a testa bassa fin dall’inizio…”

Enrico Bonzanini intervenuto a “Quasi Gol” ha parlato del gioco del Napoli e dei nomi caldi per il mercato di Gennaio del Bologna.

Enrico Bonzanini intervenuto a “Quasi Gol” ha parlato del gioco del Napoli e dei nomi caldi per il mercato di Gennaio del Bologna.

Bonzanini ha spiegato come il Bologna dovrebbe affrontare la difficile gara coi partenopei: “Bisogna avere lo stesso atteggiamento avuto con la Roma, attaccare a testa bassa fin dall’inizio e costringerli a difendersi. Il Napoli, come si è visto nella prima di campionato col Sassuolo, va in difficoltà se viene attaccato. Sono bravi e pericolosi nel gioco palla a terra, dobbiamo impedirglielo sfruttando le ripartenze e puntando su Koulibaly e Albiol che soffrono gli uno contro uno.”

Higuain sarà l’osservato speciale nell’attacco azzurro e secondo Bonzanini la ricetta per fermarlo è semplice: “Bisogna fare in modo che non gli arrivino palloni giocabili, bloccando i rifornimenti da parte delle fasce. Oltre a Insigne e Callejon sarà importante bloccare anche Jorginho, il fulcro del gioco del Napoli.”

Si è parlato anche molto di mercato con Bonzanini che ha dato il suo parere su parecchi nomi accostati al Bologna negli ultimi giorni: “Floccari sarebbe una ruota di scorta, Corvino cerca colpi di qualità non per irrobustire la rosa. Dobbiamo fare un mercato di perfezionamento non di riparazione. Servono quattro acquisti mirati, uno può essere Iturbe, sogno di Corvino ma molto difficile, poi Nocerino a centrocampo e due difensori per completare la rosa. Per alleggerire il monte ingaggi sarà poi necessario sfoltire la rosa, giocatori come Acquafresca, Ferrari, Falco, Mancosu o Zuculini dovranno fare le valigie.”.

Per l’attacco si sono fatti i nomi anche di Roberto Inglese del Chievo e Osvaldo del Porto: “Inglese deve ancora maturare sotto il piano mentale, soffre molto la pressione e in un ambiente come quello di Bologna potrebbe faticare. Osvaldo?Spero ci sia una smentita, perchè un giocatore come lui crea problemi nello spogliatoio ed è contrario alla filosofia con cui stanno costruendo il Bologna. Fortissimo sul piano tecnico ma dal punto di vista comportamentale potrebbe rovinare gli equilibri che si stanno creando nella squadra.”

Le ultime considerazioni di Bonzanini riguardano la formazione che scenderà in campo domenica, pochi i dubbi per Donadoni: “L’unico ballottaggio è tra Rizzo e Mounier, se Donadoni si fida di Rossettini può dare spazio al francese per attaccare in modo più efficace. Una scelta più conservativa sarebbe Rizzo, più bravo in fase di contenimento e adatto per arginare Insigne e Ghoulam.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy