Bonora: “Indignato per la squalifica di Diawara, Mirante secondo portiere d’Italia”

Bonora: “Indignato per la squalifica di Diawara, Mirante secondo portiere d’Italia”

Intervenuto alla trasmissione “Quasi Gol”, il giornalista di Radio Bologna Uno, Jack Bonora, ha detto la sua sul turno di stop inflitto dal giudice sportivo ad Amadou Diwara e sui nomi che circolano in casa rossoblù in vista del mercato di gennaio.

Intervenuto alla trasmissione “Quasi Gol”, il giornalista di Radio Bologna Uno, Jack Bonora, ha detto la sua sul turno di stop inflitto dal giudice sportivo ad Amadou Diawara: “Sono indignato per la mancata squalifica della curva genoana e per la squalifica di Diawara, che non ha fatto altro che reagire a dei beceri ululati. Oggi ha perso lo sport, quei gesti razzisti vanno contro il senso civile e dovrebbero essere puniti severamente“.

Bonora sposta poi l’attenzione verso la sessione di mercato, sempre più imminente. Tanti i nomi accostati in questi giorni al club di Saputo, soprattutto nel reparto offensivo. “Floccari, come disse Franco Colomba, potrebbe essere l’uomo giusto, anche se contrattualizzarlo fino al 2017 non sarebbe una scelta intelligente – spiega il giornalista bolognese -. Ben venga Calleri anche per soli sei mesi, nonostante che il prestito non sia una formula amata da Corvino. Anche senza queste aggiunte i valori attuali dicono che il Bologna non è una squadra da serie B”. 

Infine una battuta su Antonio Mirante, protagonista assoluto della sfida di Marassi: “L’ex Parma è sicuramente il secondo miglior estremo difensore d’Italia, il primo fra gli umani, dopo l’alieno Buffon. Merita la convocazione in azzurro in vista degli Europei, perché sta fornendo prestazioni importanti e non ha niente da invidiare ai vari Perin e Padelli“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy