Boniciolli: “La squadra sta bene, c’è una bella atmosfera”

Boniciolli: “La squadra sta bene, c’è una bella atmosfera”

Le parole del coach della Fortitudo prima del derby.

Stasera al Pala Dozza va in scena il derby di Bologna tra Virtus e Fortitudo. In conferenza stampa ha parlato il coach della Effe Matteo Boniciolli: “Raucci sarà in panchina, ma non credo giocherà, salvo una grande emergenza. La squadra sta bene e abbiamo il miglior record di vittorie del girone di ritorno, per quello che conta abbiamo vinto due partite in più della Virtus, noi abbiamo fatto 9-4 e loro 7-6. Senza lo stop di Ferrara sarebbe stato un girone di ritorno perfetto. La squadra sta molto bene, ha ricominciato a difendere come l’anno scorso, e questo per noi è fondamentale. La vittoria di Recanati è stata fondamentale per la classifica e per la fiducia. In settimana si è visto anche un po’ di sano sangue, qualche gomitata involontaria che ha fatto sanguinare qualche naso. C’è una bella atmosfera, affrontiamo la squadra capolista che è lì per merito, avendo fatto un grande campionato”.

Quando giochi alla Fortitudo dove ci sono 9 persone a tempo pieno attorno alla squadra, vuol dire che la società sta facendo un percorso di alto livello – continua coach Boniciolli – e questo prevede una risposta analoga da parte dei giocatori. Serve grande impegno fisico e mentale. C’è chi ce la fa, chi non ce la fa, chi ce la fa a volte, chi va richiamato ogni tanto. Avere già giocato un derby conta molto, oltre all’aspetto tecnico conta quello motivazionale. Questi ragazzi sanno di aver perso una gara contro la Virtus già vinta, questa è la verità senza che nessuno si offenda. Una squadra più matura della nostra sul +6 a pochi minuti dalla fine non l’avrebbe persa mai. Quest’anno abbiamo fatto robe inconcepibili nella gestione dei finali di partita, invece a Recanati, dove stavamo rischiando di gettare la partita, siamo riusciti ad andare oltre i nostri limiti di gestione, e questo mi fa pensare che in caso di finale punto a punto ogni giocatore avrà una spinta in più a non dilapidare quanto costruito, a non dare un calcio al secchio del latte appena munto, cosa di cui quest’anno siamo stati specialisti. Su questo punto sono arrabbiatissimo e anche i giocatori, perché glielo faccio notare dalla mattina alla sera”.

Lo riporta Il Resto del Carlino.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy