Bologna: vinta la causa con l’assistente di Bagni

Bologna: vinta la causa con l’assistente di Bagni

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Il Bologna ha vinto la causa contro il collaboratore di Salvatore Bagni Nicola Innocentin. I fatti risalgono al 2011 quando entrambi furono consulenti di mercato dal mese di maggio a quello di luglio. Il contratto è stato dichiarato dal tribunale di Milano risolto per “grave violazione dei canoni di buona fede e correttezza nell’esecuzione dell’incarico”. Innocentin pretendeva 72mila euro mentre il Bologna, difeso da Grassani, dovrà pagarne solo 3mila. Questa sentenza potrebbe essere un segnale positivo anche per quella che riguarda Bagni stesso che rivendica 1.4 milioni di euro per il suo contratto biennale. Per i magistrati durante la trattativa per il passaggio di Heinze al Bologna Bagni “aveva chiesto di ricevere la somma di 50mila euro per sè e Innocentin” e anche “il pagamento di una somma di danaro per favorire l’ingaggio di Bisoli come allenatore del Bologna”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy