Bologna-Torino: un attacco sterile contro una difesa fragile

Bologna-Torino: un attacco sterile contro una difesa fragile

I rossoblu hanno il peggior attacco del 2016 e affronteranno sabato il Torino: quinta peggior difesa da gennaio ad oggi.

Bologna e Torino sono distanziate in classifica da due sole lunghezze, hanno già virtualmente raggiunto la salvezza e non hanno particolari ambizioni se non quella di conquistare la certezza matematica della permanenza in serie A. Il Torino a inizio stagione ambiva a posizioni di medio alta classifica invece ha galleggiato in zona salvezza fino a poche giornate fa, dall’altra parte il Bologna era partito molto male poi con l’arrivo di Donadoni la squadra ha iniziato a viaggiare ad un ritmo da Europa League, ma gli ultimi risultati hanno spezzato i sogni dei rossoblu.

Per la squadra emiliana il 2016 è stato decisamente sottotono: sono solo quattro le vittorie ottenute fin qui e con 12 gol all’attivo i rossoblu sono il peggior attacco del campionato insieme a Frosinone, Atalanta e Palermo. L’ultima vittoria risale al 14 febbraio sul campo dell’Udinese, mentre un trionfo casalingo manca addirittura dal 31 gennaio: 3 a 2 alla Sampdoria. La difesa è uno dei punti di forza della squadra di Donadoni, infatti sono solo 13 i gol subiti nel 2016, 11 in meno del Torino che invece segna di più (8 reti in più del Bologna). Il reparto arretrato ha mostrato diverse lacune tant’è che nel 2016 quella granata è la quinta peggior difesa della serie A.

Come i rossoblu anche i piemontesi hanno ottenuto soltanto quattro vittorie nel nuovo anno, due delle quali nelle ultime due uscite contro Atalanta e Inter. I ragazzi di Ventura arriveranno quindi al Dall’Ara in grande forma e con tanto entusiasmo ma si troveranno di fronte un Bologna altrettanto carico e rigenerato dopo l’ottimo pareggio ottenuto lunedì contro la Roma.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy