Bologna, serve cambiare marcia!

Bologna, serve cambiare marcia!

Il pareggio tra Frosinone e Livorno permette al Bologna di mantenere il terzo posto, che significa playoff. Se si considera il cammino delle ultime sei giornate di campionato, sommato ai punti della classifica attuale, il Bologna occuperebbe il quinto posto con 66 punti virtuali, dietro a Perugia, Frosinone, Vicenza e Carpi. Nelle ultime sei partite gli uomini di Lopez hanno trovato una sola volta la vittoria (28 marzo, 2-0 al Livorno), ne ha pareggiate quattro e persa una. Sette punti complessivi frutto di una condizione, sia atletica che mentale, non esaltante. Il 7 febbraio, dopo la vittoria di Crotone, il Bologna era a +4 dal 3°posto occupato dal Livorno. E un +7dal Vicenza. E un +6 dal Frosinone. Il 21 marzo dopo lo 0-0 di Trapani, il secondo posto era a rischio, +1 dal Vicenza e +5 dal Frosinone. Fu allora che Di Vaio disse: “i play off non sarebbero un dramma”. Tuttavia, un mese dopo, nulla è perduto. Bisogna capire se i rossoblù hanno ancora benzina per lo sprint finale.

 

Il gruppo è con Lopez, e soprattutto per questo si basa la scelta della società di andare avanti con il tecnico uruguaiano. Conterà molto l’aiuto che i dirigenti sapranno dare a Lopez, e sarà necessario ritrovare compattezza ed equilibrio all’interno del gruppo per cambiare marcia e affrontare al meglio il finale di stagione. 

 

Secondo la proiezione il Bologna dovrebbe fare altri 7 punti in sei partite e chiudere a 66 punti (quinto posto). Non basterebbe nemmeno ripetere il finale del girone di andata dove, tra la sedicesima e la ventunesima, Cacia e compagni conquistarono 11 punti. In questo modo il Bologna chiuderebbe a 70 (gli stessi della proiezione finale del Vicenza che occuperebbe la seconda posizione virtuale). Serve qualcosa in più.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy