Bologna-Samp, i migliori e i peggiori

Bologna-Samp, i migliori e i peggiori

Dal Dall’Ara alla classifica, da Verdi a De Laurentiis: ecco il meglio e il peggio di Bologna-Samp.

I MIGLIORI
SIMONE VERDI – La cineteca del calcio si è arricchita di un capolavoro.
DOMENICO MAIETTA – Ha inseguito Muriel (mica una tartaruga…) per 30 metri, l’ha raggiunto e fermato. Ma soprattutto non ha sbagliato un intervento ridando solidità e personalità alla difesa. Sempre più SuperMimmo. Un leader.
L’ASSE DZEMAILI-KREJCI – Incessante spina nel fianco doriano, i due sono stati i migliori in campo. Bravo Donadoni a valorizzare le singole caratteristiche e a trovare per loro la migliore collocazione in campo.
LA LEGGE DEL DALL’ARA – Tre su tre quest’anno. Lo scorso campionato le perdevamo tutte e ad un certo punto cominciammo a vincere in trasferta. Vediamo se la tendenza si è semplicemente invertita o davvero riusciamo ad essere più competitivi ovunque.
LA CLASSIFICA – Al fischio finale ho visto che il Bologna era secondo e mi sono dato un pizzicotto. Non era un sogno.
I PEGGIORI
SKY E LEGA CALCIO – Sterminatori di tifosi. A quando un match-spaghettata di mezzanotte o una bella matinée?
EDGAR BARRETO – Tira un calcione tremendo a freddo e poi si indigna per il rosso diretto. Abbiamo visto anche questo.
AURELIO DE LAURENTIIS – Come ha giustamente sottolineato uno striscione della curva, si studi la storia del calcio italiano prima di sentenziare.
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy