Bologna: precedenza al campo ma la questione ds resta aperta

Bologna: precedenza al campo ma la questione ds resta aperta

Il Bologna nell’ultimo periodo sta faticando molto, ad aggravare la situazione c’è anche l’incertezza sul futuro di Donadoni e sui possibili sostituti di Corvino nel ruolo di direttore sportivo.

La situazione in casa Bologna non è facile, i dubbi sui possibili cambiamenti societari e sulla panchina di Donadoni sono amplificati da un’infelice posizione in classifica che vede il Bologna fermo al tredicesimo posto, senza vittorie da più di due mesi.

Come riporta ‘Stadio‘, la permanenza di Donadoni è stata confermata da più voci all’interno della società: prima Saputo, poi Fenucci e infine Di Vaio lo hanno blindato. Tuttavia il tecnico rossoblu in prima persona non ha mai rilasciato una dichiarazione definitiva e categorica sulla sua volontà di rimanere, lasciando aleggiare ancora alcuni dubbi sul futuro.

Più complicata è la situazione del ds: con Corvino sul piede di partenza la società si sta muovendo per rimpiazzarlo ma per ora non ci sono certezze, solo ipotesi. L’obiettivo numero uno è Sabatini, ma il dirigente giallorosso non ha ancora espresso la sua volontà ed è possibile che si prenda un anno sabbatico lavorando solo come consulente. I contatti con il ds della Roma si sono interrotti da qualche giorno, mentre continuano con Bigon che resta però una seconda scelta: è adatto alle gerarchie del club ma Saputo preferirebbe un profilo più blasonato.

La delicata situazione di classifica ha spinto Donadoni a pronunciare parole forti nelle scorse conferenze-stampa mettendo in evidenza due punti principali: in primis ha elogiato Diawara e ha manifestato la disponibilità del club a valutare eventuali offerte di mercato per lui, poi ha punzecchiato la difesa criticando l’atteggiamento di Oikonomou e Constant che non hanno seguito al meglio le sue indicazioni nella gara contro il Torino. Le questioni societarie hanno leggermente destabilizzato un ambiente già fragile, ora bisogna tornare a lavorare e affrontare la gara del San Paolo con grande fiducia per provare a portare a casa dei punti che sarebbero fondamentali per chiudere la corsa salvezza.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy