Bologna-Parma 4-1

Bologna-Parma 4-1

Tripudio al Dall’Ara: poker del Bologna al Parma

di Manuel Minguzzi, @manuel_minguzzi

Partita da cuori forti? Macché. Il meno due virtuale dell’Empoli non ha spaventato il Bologna che ha dominato in lungo e in largo contro il Parma, portando a casa 3 punti che sanno tanto di salvezza in uno scontro diretto che lascia i ducali con più patemi dei rossoblù a due giornate dal termine. Orsolini, Pulgar, Lyanco e autogol di Sierralta per il poker rossoblù.

Parte fortissimo il Bologna che crea tre grandi opportunità nei primi 9 minuti di gioco. E’ Sepe il protagonista della partita, il portiere prima salva un diagonale di Destro su imbeccata di Soriano, poi un staffilata mancina di Krejci da sinistra e infine un tiro ravvicinato di Orsolini che pareva un gol già fatto. Il Parma è vivo grazie all’estremo difensore. Dall’altra parte Skorupski è inoperoso con gli ospiti che sfornano solo un paio di cross e non di più. Al 34’ cross teso di Palacio e girata di testa di Soriano, palla a lato. I ducali si chiudono e ripartono, trovando maggior compattezza dal 30’ in avanti con un Bologna meno arrembante rispetto all’avvio. Al 45’ è zero a zero ma il risultato appare bugiardo.

La ripresa è un monologo rossoblù. Dopo cinque minuti di assedio il Bologna sblocca, imbeccata di Pulgar per Dzemaili che addomestica splendidamente per il sinistro ravvicinato di Orsolini: 1-0. Ma non c’è storia, i rossoblù trovano immediatamente il raddoppio: Pulgar disegna una parabola beffarda su punizione che inganna Sepe, palo e gol dopo rimbalzo sul corpo del portiere. Il Parma perde la voglia di reagire anche se D’Aversa ci prova con Siligardi e Inglese, tuttavia subito dopo Bruno Alves lascia i compagni stendendo Orsolini in contropiede e protestando a muso duro: in 5 secondi prima giallo e poi rosso. Partita finita, Lyanco di testa trova il tris sugli sviluppi di un corner e a poco serve il 3-1 di Inglese in contropiede, perché a 5 dalla fine Sierralta nel tentativo di fermare Pulgar lanciato a rete spedisce la palla nella propria porta: 4-1. Ormai è accademia in un Dall’Ara festante e Mihajlovic concede il debutto a Corbo. Il Bologna sale dunque al tredicesimo posto con 40 punti, distanziando l’Empoli di 5 con lo scontro diretto a favore a due giornate dal termine. La salvezza è ad un passo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy