Bologna-Lekhwiya 3-2

Bologna-Lekhwiya 3-2

Vittoria in rimonta per il Bologna contro il Lekhwiya, dopo un brutto primo tempo Falco e Petkovic raddrizzano il risultato

Altro test amichevole per il Bologna che al Koasastadion ha affrontato i campioni del Qatar del Lekhwiya Doha. Ecco i 22 in campo nel primo tempo

BOLOGNA (4-2-3-1) Santurro; Torosidis, Gonzalez, Gastaldello, Helander; Crisetig, Taider; Okwonkwo, Nagy, Krejci; Destro.

LEKHWIYA (4-3-3) Kalifa; Moussa, Abkar, Mendes, Muftha; Marton, Hisham, Tae-Hee; Arabi, Msakni, Abdoraman.

Formazione alternativa per Donadoni, probabilmente anche in vista dell’amichevole di sabato contro l’Hoffenheim, la partita più importante del ritiro. Vedremo se nel secondo scenderanno in campo per qualche minuto anche i titolari dell’attacco oltre a Destro.

Bologna molto brutto nel primo tempo, i rossoblù hanno fatto fatica ad imbastire gioco e dietro hanno sofferto le scorribande del tridente avversario. Già dopo 4 minuti Santurro ha dovuto parare su El Arabi, poco dopo il portiere felsineo è dovuto capitolare su un bel tiro a giro di Msakmi, ben azionato da una finta di Youssef. Timida reazione Bologna con Okwonkwo, il suo tiro dal limite finisce di poco a lato. Al 19′, comunque, i rossoblù trovano il pari, pregevole palla di Destro dal vertice dell’area per Krejci che anticipa tutti e firma l’1-1. Dura poco, il neo acquisto Gonzalez buca un intervento difensivo e Youssef batte Santurro in uscita per il 2-1 al 26′. Solo al 42′ il Bologna si vede dalle parti di Kalifa con un diagonale di Destro che termina di poco sul fondo.

Nella ripresa il mister ha provato per qualche minuto la difesa a tre con Gastaldello, Maietta e Helander, poi progressivamente il capitano è slittato terzino destro con Mounier terzino sinistro. In mediana Donsah e Nagy, dietro la punta Petkovic tridente con Falco a destra, Falletti in mezzo e Krejci a sinistra. Non hanno giocato Verdi e Di Francesco. Poco da segnalare, il Bologna ribalta il risultato a metà ripresa. Prima Falletti aveva sfiorato il pari dopo una mischia da corner calciando alto, al 70′ Petkovic trasforma perfettamente una punizione dal limite guadagnata da una percussione di Krejci mentre al 73′ Falco di prima intenzione mette il piatto sinistro dove il portiere non può arrivare al termine di una bella azione iniziata da Mounier e conclusa da Nagy: 3-2. Sempre Falco sfiora il poker con una botta da fuori ma il portiere avversario para. Finisce così una partita in chiaro-scuro per il Bologna, sabato con l’Hoffenheim servirà ben altra prestazione.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy