Bologna e Napoli a confronto: quella mezz’ora della ripresa…

Bologna e Napoli a confronto: quella mezz’ora della ripresa…

Il bilancio delle sfide tra Bologna e Napoli al Dall’Ara sorride ai rossoblu, mentre il confronto tra i due allenatori, Sarri e Donadoni, rivela un’interessante chiave di lettura per la partita.

Il bilancio delle sfide tra Bologna e Napoli giocate al Dall’Ara sorride ai rossoblu che hanno totalizzato ben 31 vittorie contro le 17 dei partenopei, 16 sono i pareggi. Il Bologna è anche la squadra che ha segnato di più con 103 reti contro le 74 degli azzurri. L’ultima vittoria dei felsinei risale alla stagione 2011/2012 con un 2 a 0 nel giorno dell’ultima partita di Marco Di Vaio coi rossoblu. L’ultima volta del Napoli corsaro a Bologna è invece più recente, nel maggio 2013 i partenopei infatti espugnano il Dall’Ara con un secco 3 a 0.

Altra statistica interessante riguarda il confronto tra i due allenatori che si sono affrontati soltanto due volte in carriera. La scorsa stagione infatti l’Empoli di Sarri ha ottenuto una vittoria e un pareggio contro Donadoni che guidava un Parma sull’orlo del fallimento. Sarri invece non ha mai vinto contro il Bologna, nei precedenti che risalgono alle stagioni 2005/2006 e 2006/2007 in cui era alla guida del Pescara prima e dell’Arezzo poi, ha infatti ottenuto soltanto un pareggio e due sconfitte. La statistica non sorride neanche a Donadoni che contro il Napoli ha totalizzato tre vittorie, due pareggi e ben cinque sconfitte. Un dato che vede in vantaggio l’allenatore del Bologna riguarda la media punti nei vari mesi della stagione, Donadoni va forte in dicembre con una media di 1,29 punti a partita, mentre Sarri fatica con 1 punto a partita. In arrivo un periodo di calo per il Napoli?

Sul fronte della produzione offensiva, il Bologna domenica si troverà di fronte il terzo miglior attacco del campionato con Higuain in grande forma. Dalle statistiche si evince che il massimo del potenziale offensivo del Napoli si esprime tra il 46′ e il 75′, infatti i partenopei nella prima mezzora del secondo tempo hanno realizzato la maggior parte dei gol, ben 13. Proprio in quella frazione il Bologna è invece solitamente più vulnerabile con 9 gol al passivo. L’attacco del Napoli metterà sotto pressione la retroguardia felsinea durante tutto l’arco dei novanta minuti, ma guardando le statistiche bisognerà rientrare dopo l’intervallo con la giusta concentrazione per contrastare una tendenza negativa che vede i rossoblu faticare molto in questa fase del match.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy