Bologna del futuro, piacciono Borriello e Biabiany

Bologna del futuro, piacciono Borriello e Biabiany

Il punto sulle idee di mercato in vista della prossima stagione.

Operare sul mercato con un direttore sportivo sul piede di partenza non è facile ma il Bologna ci sta provando e ha già iniziato a sondare il terreno per diverse trattative su indicazione di Donadoni. L’allenatore rossoblu a fine maggio incontrerà Saputo in Canada per parlare del Bologna del futuro e discutere le strategie di mercato. Il nodo centrale è l’attacco: Destro rimarrà sicuramente al centro del progetto rossoblu, ma al suo fianco dovranno arrivare giocatori in grado di aumentare lo score realizzativo della squadra. In primis serve un vice Destro all’altezza visto che Floccari fin qui ha deluso e non è riuscito a convincere la società a puntare su di lui. Il nome caldo, già circolato in gennaio, è quello di Marco Borriello, centravanti dell’Atalanta con 8 gol all’attivo molto gradito a Fenucci. La trattativa non è facile perchè ha un contratto fino al 2017 e in nerazzurro sta trovando spazio e ottime prestazioni.

Il Bologna, come riporta ‘Repubblica‘, non è al lavoro solo per un vice Destro ma anche per un’ala in grado di giocare al suo fianco e supportarlo al meglio. La prima scelta è l’interista Jonathan Biabiany, pupillo di Donadoni e già corteggiato durante il mercato invernale. In questa stagione l’esterno francese ha trovato spazio dimostrando di essere ancora un giocatore di livello, proprio per questo Mancini sembra intenzionato a trattenerlo ma le dinamiche di mercato potrebbero costringere la dirigenza nerazzurra a cedere alcuni giocatori per operare in entrata, in quel caso Biabiany sarebbe uno degli indiziati principali a lasciare Milano. Il francese ha fatto le fortune di Donadoni al Parma e sarebbe un ottimo rinforzo per il Bologna in grado di sostituire al meglio Mounier che non ha mai convinto il tecnico bergamasco.

Infine i dirigenti rossoblu dovranno operare anche in uscita e per finanziare gli acquisti probabilmente verrà sacrificato un pezzo da 90: l’indiziato principale è Amadou Diawara che ha richieste dai top club europei. Sul piede di partenza ci sono anche Oikonomou, piace al Napoli e in Germania, e Ferrari, richiesto da Sousa alla Fiorentina.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy