Bologna corto e che tira più in porta: ecco i dati

Bologna corto e che tira più in porta: ecco i dati

I cambiamenti di Donadoni: più uomini in area, squadra corta e che tira di più

Profonda analisi del Corriere di Bologna su alcuni dati chiave che testimoniano i cambiamenti che Roberto Donadoni ha portato alla squadra rossoblù. Si parte dai tiri nello specchio, un dato che con Rossi era stabilmente a quota 3 a partita, con Donadoni si è impennato a 5 contro l’Atalanta e il Verona. Poi gli uomini in area, con Rossi praticamente c’era solo Destro, ma le reti di Giaccherini e Donsah nelle ultime due partite testimoniano come il neo tecnico abbia deciso di spronare i mediani ad inserirsi.

Non solo, il Bologna è più corto e compatto, una strategia che permette alla squadra di restare quadrata e di recuperare palloni. Di media la squadra è racchiusa in 25 metri con Donadoni, con Rossi il Bologna si allungava fino ai settanta metri. Sulla base dei dati raccolti dal Corriere, una volta in vantaggio il Bologna ha aumentato la produzione di lanci lunghi (27), cercando anche di sfruttare le ripartenze con palla lunga e non solo palla a terra. La costante di questo avvio di campionato è la corsa, i rossoblù corrono sempre di più rispetto agli avversari, a Verona il computo totale è di 111,9 km. Il dato singolo maggiore è quello di Diawara: 11,8 km. Dietro a lui Rizzo, Masina, Destro e Rossettini, tutti circa sugli 11 km.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy