Bologna convincente: difesa solida e attacco spumeggiante

Bologna convincente: difesa solida e attacco spumeggiante

Il Resto del Carlino analizza la prestazione in amichevole dei rossoblù.

C’è già una chiara identità di gioco: fondata sul possesso palla a partire dai difensori e il continuo palleggio per liberare gli esterni nell’uno contro uno. Questo si è visto nelle due amichevoli dei giorni precedenti, a Castelrotto.

Il 4-2-3-1 disegnato da Donadoni garantisce tanta solidità difensiva ma soprattutto alternative in attacco. Come scritto dal QS, i più in forma sono apparsi Mounier, Di Francesco e Verdi, aventi un fisico più adatto a resistere ai grandi sforzi della preparazione. Mentre chi è risultato più indietro ed ha evidentemente accusato il carico di lavoro atletico, sono stati Rizzo e Donsah. Per quest’ultimo si tratta anche di un aspetto tattico: giocare in un centrocampo a 2 richiede più contenimento e meno pressing in avanti.

Ogni gol, eccetto quello di Mbaye, è arrivato da un’azione palla a terra o giocate personali degli attaccanti. La difesa invece, nei due impegni amichevoli non ha subito gol, per la gioia di Donadoni.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy