Bologna contestato a Casteldebole

Bologna contestato a Casteldebole

Scritta sul muro contro la squadra, ma anche verso l’ambiente

Prime contestazioni a Casteldebole dopo le ultime due cocenti sconfitte casalinghe del Bologna.

Su un muro nei pressi del centro tecnico Niccolò Galli è comparsa una scritta eloquente: ‘Onorate la maglia, i giochi son finiti’. La firma è chiara: Curva Andrea Costa. Effettivamente la scritta proviene dal tifo organizzato, ma non è indirizzata solamente verso le prestazioni della squadra, a cui viene chiesta una inversione di tendenza, ma a tutto l’ambiente. E’ un invito rivolto a tifosi e stampa a remare tutti dalla stessa parte, trapela da fonti vicine alla curva, per evitare polemiche ritenute inutili con una squadra a metà classifica e guidata da una proprietà solida.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy