Donadoni: “Domani buona occasione. Chievo? Non farei cambio”

Donadoni: “Domani buona occasione. Chievo? Non farei cambio”

Le parole dell’allenatore rossoblu in vista della sfida di domenica allo stadio Dall’Ara contro i clivensi

OCCASIONE

Bologna che cercherà di dar seguito alla vittoria contro il Sassuolo, quello che domenica pomeriggio affronterà allo stadio Dall’Ara il Chievo di Maran.

Roberto Donadoni presenta così la gara: “E’ una  buona occasione quella di domani, contro un avversario esperto, malizioso nel saper gestire i momenti, le partite. E’ importante fare una prestazione all’altezza. Era fondamentale per noi fare risultato a Sassuolo per arrivare a capo di una situazione non facile, ma la risposta della squadra è stata positiva. In settimana ho ribadito il concetto che abbiamo ancora 10 partite davanti che sono ipoteticamente 30 punti che sono tanti “.

Chievo squadra più esperta del campionato, come si dice piaccia a Donadoni lavorare con gente esperta: “Non farei cambio, voglio solo che le cose che si dicono siano motivate e abbiano senso. L’esperienza non è solo anagrafica: quanti giocatori ad esempio è da un po’ che militano in Serie A? Lo stesso Maietta avrà 60 partite. Dzemaili forse insieme a Mirante hanno fatto diversi anni in campionato. In campo metto sempre chi se lo merita, non in base all’età. I giovani? Devono dimostrare di essere all’altezza della situazione “.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy