Bologna-Carpi, i migliori e i peggiori

Bologna-Carpi, i migliori e i peggiori

Muro imperforabile per il Bologna (con Gasta e Maietta non si passa), Zaccardo gioca un grande match da ex mentre Castori si accontenta di un punto…

I MIGLIORI
La difesa del Bologna – Inespugnabile come Fort Knox, non prende goal da 436 minuti. Grande Maietta, ma cito in particolare Gastaldello, anche in versione attaccante acrobatico. Il merito della blindatura è però di tutto il reparto Mirante compreso.
Christian Zaccardo – Qualcuno forse ricorda che è un campione del mondo. L’inesorabile trascorrere della carriera l’ha portato a languire nel Carpi, ma tiene la posizione centrale con autorità sia di testa che di piede.
I PEGGIORI
L’attacco del Bologna – Non butta la palla in rete da 281 minuti ed è inevitabile accusare chi è lautamente pagato per fare goal. Certo che stavolta Donadoni non ha tirato fuori la mossa decisiva e anzi nel secondo tempo puntando sul doppio centravanti ha intasato l’area come un pozzetto munito.  Almeno non si perde, è l’unica soddisfazione. Ma oggi Brienza serviva più di Floccari.
Fabrizio Castori – Ha un bel da dire che è soddisfatto della partita e che la sua squadra ha conquistato un buon punto per muovere la classifica. Ma pensa davvero di salvare il Carpi facendo le barricate e giocando per lo zero a zero?
Gli scioperanti del tifo – Siamo tutti d’accordo che vietare la trasferta a milano per il famoso e innocuo petardo è uno scandalo. Ma cari tifosi della curva, mi spiegate a cosa serve togliere l’incoraggiamento alla propria squadra per un quarto d’ora?
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy