Binotto: “Ritiro fatto per dare tranquillità alla squadra”

Binotto: “Ritiro fatto per dare tranquillità alla squadra”

L’ex giocatore del Bologna ha parlato della settimana del Bologna

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Durante Sportoday è intervenuto telefonicamente l’ex giocatore del Bologna Jonathan Binotto che ha parlato di cosa debba fare il Bologna per ritrovarsi.

Differenze tra calcio italiano ed europeo:“In Italia siamo molto bravi a livello tattico mentre all’estero sono più abituati ad avere la palla. Il campionato italiano al momento è l’unico competitivo dove si sta ancora decidendo la corsa allo scudetto: magari ci sono anche grandissime differenze tra le prime e le altre ma si combatte moltissimo in ogni zona della classifica dato che non è ancora deciso nulla”.

Ritiro:“Si è trattato di un modo per dare tranquillità alla squadra: ci può anche stare ma non deve essere preso come un ritiro punitivo. Si tratta di un modo per ritrovarsi ed uscire magari da una routine stancante”.

Di Francesco: “Si tratta di un giocatore che sta crescendo ed è cresciuto tantissimo ma deve essere messo nelle condizioni di migliorare ancora. Adesso non sta particolarmente brillando perchè sta spendendo troppo in fase di non possesso ma ha un dna importante”.

Possibile formazione: “Si potrebbe dare anche una chance ad Orsolini o magari accentrare Verdi. Si tratta di dinamiche che si possono anche provare anche perchè si è ormai quasi salvi: al Bologna serve semplicemente trovare la prestazione per cercare di finire il campionato in maniera positiva”.

Sfida con il Verona: “L’Hellas Verona è pericoloso perchè ha fame e vuole provare a salvarsi ma dipenderà tanto anche dal Bologna: con il Crotone ha lasciato tanto spazio ed ha perso ma se mette in campo le sue qualità c’è dislivello”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy