Binotto: “La Fiorentina non è perfetta, qualche possibilità c’è”

Binotto: “La Fiorentina non è perfetta, qualche possibilità c’è”

Intervenuto a Radio Nettuno, l’ex rossoblù Jonathan Binotto ha affrontato tutti i temi caldi legati al momento del Bologna. La situazione dei viola, quella dei rossoblù e anche ripercorrendo qualche ricordo storico che lo lega al Franchi. “Credo che la Fiorentina abbia perso qualcosa – ha ammesso Binotto – forse è più solida ma come gioco non è quella di Montella. Ha sofferto con il Genoa e a Carpi, nel reparto difensivo lascia qualche possibilità. Il Bologna è più sollevato dopo un inizio difficile, non sta giocando un calcio entusiasmante ma la vittoria di domenica ha dato serenità”. Sul turnover: “L’allenatore ha il termometro giusto, quando fai turnover significa che i giocatori sono circa a pari livello. Dal mio punto di vista se un giocatore è in condizione lo faccio giocare. C’è bisogno di fare punti”. Un commento anche sulla situazione di Mattia Destro: “Lo stiamo aspettando, ma il suo valore non si discute. Deve ritrovarsi e la miglior cosa è giocare”. Per quanto riguarda il possibile utilizzo di una difesa a tre in futuro, Binotto risponde così: “Potrebbe essere un’idea giocare a tre, le caratteristiche come centrali ed esterni ci sono. Anche i mediani centrali possono adattarsi. A mio parere a centrocampo il Bologna deve schierare almeno tre uomini”. Conclusione con un ricordo personale dolce-amaro, la doppietta al Franchi nel corso di una semifinale di Coppa Italia circa sedici anni fa: “Bel ricordo, sia personale che di squadra, l’annata è stata meravigliosa, per me poi fare doppietta era un fatto raro, purtroppo non siamo riusciti a qualificarci per la finale”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy