">

Bigon: “Meritavamo di più. Destro? Non può essere il capro espiatorio”

Bigon: “Meritavamo di più. Destro? Non può essere il capro espiatorio”

Le parole del direttore sportivo rossoblu.

" data-original-mobile="http://images2.gazzanet.gazzettaobjects.it/wp-content/uploads/sites/11/2016/05/bigon_verona_1-320x214.jpg?v=" alt="" />

Il ds rossoblu Riccardo Bigon è intervenuto ai microfoni di Solo Calcio su E Tv commentando la sconfitta del Bologna contro la Roma: “Oggi abbiamo creato diverse occasioni, almeno uno o due gol ci spettavano. Poi loro sono molto bravi davanti e se gli concedi spazi in contropiede ti puniscono. Nel primo tempo abbiamo fatto molto bene, lottando su ogni pallone e mettendoli in difficoltà. Hanno segnato con un rimpallo sfortunato in area. Mi dispiace perchè i ragazzi meritavano di più”.

Su Destro: “È partito con grandi aspettative da parte sua e da parte della società e della piazza. Non è riuscito fino adesso a trovare quella continuità che si aspettava, soffre la mancanza del gol. Abbiamo tanti giocatori bravi nel cross e in rifinitura, gli forniamo diversi palloni giocabili. Ma ricondurre sempre a lui le cose buone o cattive della squadra non è giusto, è riduttivo. Non può essere il capro espiatorio. Dzemaili? Se a tre partite dalla fine non ci saranno situazioni di classifica da risolvere non vedo perchè non possa andare al Montreal. Le prossime sette partite? Dal punto di vista dell’atteggiamento vorrei sempre vedere quello di oggi. In questa squadra c’è qualità, gioventù e gamba. Con quattro o cinque punti in più saremo al decimo posto. Manca personalità? La personalità non si compra, manca a tutti. Siamo la terza squadra più giovane del campionato ed è normale pagare dazio in certe occasioni. Mercato? Qualcosa va fatto. L’intenzione però è quella di non stravolgere la squadra: serve tempo per migliorare, crediamo in questo gruppo. Cercheremo di finanziare il mercato da soli o cercando operazioni alla Dzemaili senza investire milioni e milioni, ma se ci sarà bisogno il presidente è sempre vicino a noi”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy