Bigon a Bologna e Fusco a Verona: si apre un nuovo asse di mercato?

Bigon a Bologna e Fusco a Verona: si apre un nuovo asse di mercato?

L’ex rossoblu Fusco sostituirà Bigon a Verona: Viviani e Ionita interessano al Bologna mentre Zuculini e Maietta piacciono all’Hellas.

Molto presto arriverà l’ufficialità di Riccardo Bigon come nuovo Ds del Bologna e in parallelo sarà annunciato l’ex rossoblu Filippo Fusco come suo successore in casa Verona. Con questo valzer di direttori sportivi potrebbe aprirsi un nuovo asse di mercato tra le due società. Bologna e Verona sono in buoni rapporti da diversi anni: il presidente degli scaligeri Maurizio Setti era stato vicepresidente dei rossoblu ma sopratutto nel 2014 aveva aiutato Guaraldi comprando dai felsinei Lazaros Christodoulopoulos al prezzo di 1.2 milioni di euro, soldi con cui il il club riuscì a pagare l’iscrizione al campionato ed evitare il fallimento.

Il Verona quest’anno riparte dalla B. Dovrà ricostruire la squadra e come ha dichiarato Setti sarà necessario cedere alcuni giocatori che hanno ingaggi troppo alti per la serie cadetta. Il Bologna è quindi pronto a bussare alla porta contando sul feeling tra Bigon e la sua ex società: gli obiettivi potrebbero essere Viviani e Ionita, senza dimenticare Helaneder. In direzione opposta potrebbero invece muoversi Zuculini e Maietta. I due erano stati portati a Bologna proprio da Fusco, futuro ds del Verona che potrebbe rivolerli nella nuova avventura in gialloblu. La situazione dei due giocatori rossoblu è però ben diversa: il primo ha trovato poco spazio e ha il contratto in scadenza quindi la sua partenza è quasi certa, mentre il secondo è diventato un pilastro della difesa felsinea e nonostante abbia ancora l’Hellas nel cuore, il suo addio sembra difficile.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy