Bartolozzi: “La retrocessione non fa più paura”

Bartolozzi: “La retrocessione non fa più paura”

Il commento di Bruno Bartolozzi

Intervenuto a Passione Rossoblù su Radio Nettuno, il direttore di Stadio Bruno Bartolozzi ha risposto alle domande di Leo Vicari e degli ascoltatori. E’ ancora fresca la vittoria contro il Sassuolo, un punto di partenza da cui si può continuare la risalita: “C’è un blocco di 4-5 punti tra quelle che hanno 31 punti e le altre, il primo scaglione competerà per l’Europa, se il Bologna infilasse una serie positiva le distanze con la Lazio potrebbero ridursi. Il terzultimo posto non fa più paura, alcune squadre si stanno mettendo in difficoltà da sole, oltre alle ultime tre”.

Per quanto riguarda il mercato, Bartolozzi affronta la questione Ramirez: “In ottica mercato, lo abbiamo sempre detto, vincere aiuta a credere di poter vincere. Intanto la distribuzione dei soldi per i diritti tv tra il decimo posto e il quattordicesimo non è uguale. Sul mercato, per qualcuno pare che possa rientrare in gioco Ramirez, ma una parte del Bologna è restia. Il Bologna ha bisogno di gente come Morleo, che pur trattando la sua uscita ha giocato una partita maiuscola”.

Sulla possibile conferma di Giaccherini in vista del prossimo anno: “I calcoli li staranno facendo, Giaccherini non è un ragazzino e un investimento va proporzionato a quello che potrà dare Giaccherini fino all’esaurimento della sua carriera”. Su Donadoni: “C’è un allenatore che riesce a far sentire tutti importanti, si è innescato un gioco virtuoso, se vai bene avrai la tua ricompensa giocando. Tutti i cambi di allenatore non hanno portato a nulla tranne uno, per fortuna è il nostro”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy