Bartolozzi: “Floccari seconda scelta”

Bartolozzi: “Floccari seconda scelta”

L’intervento di Bruno Bartolozzi

Intervenuto a Passione Rossoblù su Radio Nettuno, il direttore di Stadio Bruno Bartolozzi ha risposto alle domande di Leo Vicari e degli ascoltatori. Si parte dalla delicata situazione di Diawara: “La posizione del Bologna va tutelata, le operazioni con l’Africa sono sempre rischiose. Le operazioni che portano al cambio di procura, non hanno nessun esito nel momento in cui il giocatore non approda a carriere importanti. Se accade invece può nascere un problema. C’è un percosso molto sofferto, sarebbe necessario che tutte le carte venissero fuori”.

Sull’arrivo di Floccari e sul possibile ritorno di Ramirez, Bruno Bartolozzi è chiaro: “Perché non abbiamo tesserato subito Floccari che già aveva chiuso con il Sassuolo? Perché non era la prima scelta. Capitolo Ramirez, il Bologna lo aveva scartato in estate, il club rossoblù gli aveva chiesto di fare una prova all’Isokinetic per verificarne le condizioni. Non ha voluto. Poi dicono che ora ha la testa al figlio, quanto tempo ci vuole affinché si sposti sul calcio? Non si è parlato di Ramirez fino a ieri semplicemente perché il posto da extracomunitario doveva essere occupato da Calleri”.

Sul ruolo di Donadoni nell’arrivo di Floccari, Bartolozzi si esprime così: “Donadoni ha detto ‘datemi un attaccante’, non è che il mister pensa che Floccari risolve ogni problema. E’, in questo contesto un giocatore che può essere utile. Il Bologna è stato soffocato dal Chievo per mancanza di sbocchi offensivi e serviva assolutamente una punta”.

Chiusura sulle voci che danno Walter Sabatini prossimo direttore sportivo del Bologna: “Ci sono una serie di voci riguardanti la sorte di Corvino, c’è un Di Vaio che si rafforza sempre di più e c’è una amicizia forte tra Fenucci e Sabatini”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy