Bari-Bologna, ennesima formazione diversa

Bari-Bologna, ennesima formazione diversa

A Bari Diego Lopez proporrà un Bologna diverso da quello visto sabato con lo Spezia. Stavolta è l’emergenza a imporre il cambio di formazione, altre volte è stata l’inventiva del tecnico uruguaiano. 

In trentasette gare (contando anche la prossima del San Nicola) Lopez ha schierato la stessa formazione e lo stesso modulo in sole due occasioni: tra la quindicesima e la sedicesima giornata (Spezia e Bari) e tra la ventiquattresima e la venticinquesima giornata (Pescara e Crotone). A Bari mancherà Gastaledello, il difensore si è fermato nel riscaldamento pre-Spezia per un risentimento ai flessori della gamba destra. Le condizioni del difensore destano preoccupazione, l’entità sarà valutata solo oggi. 

Anche Matuzalem non prenderà parte alla trasferta di Bari. Oggi il giudice sportivo notificherà la squalifica per il giallo preso con lo Spezia, già diffidato. Ai due si aggiungono le assenze di Laribi (che sconterà l’ultimo dei tre turni di squalifica per il rossi di Carpi) e Zuculini, out per il grave infortunio al ginocchio.

Lopez dovrebbe tornare alla difesa a quattro, poiché l’unico che può giocare con Oikonomou e Maietta è Ferrari, ma il ragazzo oggi è impegnato a Frosinone con l’Italia Under 20 nel ‘Quattro Nazioni’ contro la Germania. Le vere incognite del 4-3-1-2 sono in mezzo e davanti, dove Krsticic e Sansone ieri si sono allenati a parte per recuperare energie in vista elle tre gare in otto giorni. E’ probabile che Buchel sostituirà Matuzalem, con Krsticic in regia e Casarini mezzala destra. Davanti Sansone dovrebbe essere impiegato sulla trequarti, Mancosu, Cacia, Acquafresca e Improta si giocheranno le altre due magie.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy