Ballardini, disastroso a Bologna e idolo a Genova

Ballardini, disastroso a Bologna e idolo a Genova

L’allenatore del Grifone ha un passato negativo sotto le Due Torri, ma è amato in altre piazze

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Davide Ballardini arrivò a Bologna nel 2014 per cercare di salvare la baracca, fallendo miseramente.

Come riporta La Repubblica odierna, l’ex allenatore rossoblù arrivò a gennaio di quell’anno dopo l’esonero di Pioli, per provare a salvare un Bologna che era in netta difficoltà. Arrivarono, incredibilmente, soltanto due vittorie da lì alla fine del campionato. Il Bfc retrocesse e Ballardini concluse il suo corso. Situazioni opposte ha vissuto invece a Genova, dove con i Grifoni, prossimi avversari del Bologna, ha salvato la situazione ben tre volte: prima subentrando a Gasperini, poi a Delneri e poi a Juric. Col suo carattere schivo si è fatto amare dai genovesi, così come dai palermitani, dove ha lasciato un bel ricordo di sè.

 

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. RossaRossoBlù - 3 mesi fa

    Non ho simpatia per il personaggio…ma non è stata colpa sua, nemmeno Guardiola sarebbe stato capace di salvare quel Bologna, squadra che faceva persino tenerezza da quanto era scarsa.
    Prima di criticare Saputo e l’attuale dirigenza, bisognerebbe proprio pensare a quell’annata…assurdo parlare di campionato fallimentare e retrocessione dopo tre sole giornate, più delle sconfitte mi dà fastidio l’ansia soffocante che l’ambiente mette addosso alla squadra.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy