Arbitri, si cambia: stipendio pagato dalle leghe

Arbitri, si cambia: stipendio pagato dalle leghe

Dalla prossima stagione i costi dei fischietti non ricadranno più sulla federazione ma sulle varie leghe.

Come riporta Calcio e Finanza, dal prossimo campionato di calcio potrebbe essere attuata una riforma per quanto riguarda il costo delle giacchette nere, ora fluo. Gli arbitri, dunque, non verrebbero più pagati dalle federazioni ma dalle varie leghe calcistiche.

Ora i costi ricadono sulla Federazione che sostiene i fischietti italiani con 18,4 milioni di euro annui, dalla prossima stagione la palla passerà alle leghe, con questa ripartizione: 4,3 milioni Lega Serie A, 2,3 milioni Lega B, 1 milione Lega Pro, 1,5 milioni LND. Il tariffario degli arbitri al momento è il seguente: 80mila euro per gli internazionali, 70mila euro per chi ha arbitrato almeno 70 partite in A, 45mila per chi ne ha dirette almeno 25 e 30mila per i debuttanti, con 23mila per gli assistenti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy