Antonio Avati: “Inzaghi? I rapinatori d’area non sono mai diventati grandi tecnici”

Antonio Avati: “Inzaghi? I rapinatori d’area non sono mai diventati grandi tecnici”

Il produttore cinematografico a Repubblica: “Temo che con Inzaghi non ci si salvi”

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Durissimo giudizio espresso oggi sulle colonne di Repubblica dal produttore cinematografico Antonio Avati, fratello del regista Pupi. Per Avati uno dei principali problemi è il tecnico Pippo Inzaghi, fino al punto da sperare in un cambio di guida tecnica:

“Mi spiace, non ho nulla contro Pippo, ma se uno arriva a sperare nella sconfitta per arrivare ad un cambio di rotta, significa che qualcosa non va. Penso che con Inzaghi il Bologna non si salva e non è un caso se i rapinatori d’area da calciatori poi non sono diventati grandi allenatori. Non me ne ricordo uno. Il motivo è che forse da quella posizione il calcio non si vede e quindi non lo puoi insegnare. Ora, richiamare Donadoni sarebbe complicato, e allora un tipo alla Cosmi non mi dispiacerebbe. La dirigenza e il presidente? Sparare solo su queste figure mi pare ingeneroso”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy