Anaclerio: “Squadra disorganizzata, troppa confusione. Inzaghi? Mi chiedo perchè…”

Anaclerio: “Squadra disorganizzata, troppa confusione. Inzaghi? Mi chiedo perchè…”

Le parole di Pepè Anaclerio a Radio1909

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

L’ex rossoblù Pepè Anaclerio, ai microfoni di Radio1909, ha commentato e analizzato il pareggio di ieri del Bologna per 0-0 contro la Fiorentina.

Questa la sua disamina: “Essere in questa posizione di classifica dopo 4 anni in cui si va sempre peggio è grave, questo è un dato di fatto. La cosa peggiore, però, è che dopo diverse partite sembra che i giocatori e l’allenatore stiano dando il massimo, e più di così non possano fare. Cambiare strada e dopo tredici giornate vedere poco di buono è preoccupante. Cambi obbligati? L’errore lì è di Inzaghi…se Mattiello finisce con i crampi e Orsolini ha solo un’ora nelle gambe, perchè schierarli dal 1′ se sai già che li dovrai sostituire?”.

Continua Anaclerio: “A questo punto del campionato speravo e pensavo di trovarmi più avanti, la cosa più grave è che nessuno stia prendendo coscienza della situazione. Se io fossi un giocatore e sentissi il mio allenatore dire che tutti gli avversari sono dei fenomeni mi sottostimerei parecchio. Il problema del Bologna di oggi è che si accontenta, e non prova a fare qualcosa di più. I rossoblù hanno scelto quest’anno di puntare sul collettivo, ma il gioco che sceglie di attuare Inzaghi verte molto sulle individualità. La squadra è poco organizzata, c’è molta confusione. Problema di condizione? Sì, perché i giocatori corrono tanto e male”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy