Anaclerio: “Ci auguriamo di vedere un partita viva”

Anaclerio: “Ci auguriamo di vedere un partita viva”

Giuseppe Anaclerio, a “Quasi Goal”, parla della gara di campionato a Verona contro il Chievo, ultima giornata del campionato, insieme a diversi spunti sulla società petroniana.

Gentilmente intervenuto a “Quasi Goal”, Anaclerio risponde così alla domanda sul ruolo dell’allenatore in seno alla società: “Se l’allenatore ha potere per farsi la squadra: dovrebbe dire quali giocatori vuole in quel ruolo ed il ds glieli prende“.

Per quanto riguarda, invece, la questione del mercato e le diverse scatenatesi in questi giorni, Anaclerio dice: “Su Brighi son d’accordo a confermarlo, per i giovani ci vogliono professionisti seri; su Diawara mi auguro che rimanga anche lui, è ancora troppo presto per darlo via“.

Sull’impegno di dopodomani con il Chievo Verona, questo è quanto dichiarato dall’intervistato: “Ci auguriamo di vedere una partita viva, con qualche ragazzo della primavera: mi auguro che Donadoni ci faccia vedere qualcuno con una prospettiva“.

Sulla ricerca di un vice-bomber, Anaclerio fa il punto della situazione: “Pazzini non è un’ottima riserva per Destro, non è ancora vecchissimo, quindi non fa da riserva: il Bologna deve andare su altri giocatori, a parte Floccari che rimarrà“.

Tornando a parlare di allenatori, Anaclerio fa questo proclama su quello della squadra petroniana: “Donadoni è sicuramente una persona competente, apprezzata sia da me che da tutti i giornalisti qua a Bologna“.

Parlando di un possibile arrivo nel capoluogo emiliano di “FantAntonio” dalla Sampdoria, questo è quanto affermato da “Peppe”: “Cassano a Bologna non verrà mai, anche se nel calcio questo termine non si dovrebbe usare: va via da Parma lasciandosi con brutte parole da Donadoni che l’ha portato all’Europeo, l’ha coccolato, questo è il ringraziamento“.

Sui giocatori che potrebbero scendere in campo a Verona e sulle ricerche possibili per il prossimo campionato, Anaclerio si esprime così: “Pulgar teniamolo in rosa, ancora non l’ho visto, al contrario di Crisetig: ho voglia di vederlo perchè mi lascia sensazioni positive. Magnanelli è il capitano del Sassuolo, non è più giovanissimo ed abbiamo altri giocatori in quel ruolo; magari Sansone, è un sì assoluto“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy