Ambrosini: “Verdi ha capacità notevoli. Destro? Ora deve prendersi delle responsabilità”

Ambrosini: “Verdi ha capacità notevoli. Destro? Ora deve prendersi delle responsabilità”

L’ex centrocampista rossonero analizza il rendimento del Bologna e di alcuni suoi giocatori

A due giorni da Milan-Bologna il quotidiano Il Resto del Carlino ha intervistato l’ex centrocampista rossonero Massimo Ambrosini che conosce bene mister Donadoni: “Roberto ha valori importanti, è un uomo all’antica per certi versi. Sembra calmo, ma vi assicuro che quando c’era da farsi sentire nello spogliatoio ci riusciva benissimo. L’ allenatore può essere bravo, ma l’amor proprio e l’ambizione sono un problema dei giocatori, altrimenti si  costruiscono degli alibi. In questo Roberto era esemplare: ha sempre avuto la voglia di primeggiare, sui compagni e sugli avversari. Solo affrontando con questo atteggiamento ogni allenamento puoi arrivare”.

Alcune considerazioni sulla stagione del Bologna: “E’ una squadra che ha fatto un campionato diverso dalle aspettative. Era partita per giocare a calcio, poi ha avuto un rendimento altalenante e una fase centrale delicata, con tante sconfitte. Verdi? Simone è esploso oltre le aspettative dello stesso Bologna, credo. Secondo me non pensavano che fosse così forte e determinante già quest’anno. Lo seguo con attenzione, visto che ci ho giocato insieme. Lui era un giovane dalle qualità balistiche già notevoli, con quella grande capacità di portare palla con entrambi i piedi che hanno in pochi in tutta Europa. Con Daniele Adani a Sky una volta abbiamo fatto un gioco, provando a cercare altri giocatori così ambidestri. Ci sono venuti in mente Pedro del Chelsea e Cazorla dell’Arsenal, soltanto”.

Chiude su Destro: “Diciamo tutti la stessa cosa da tempo: pensiamo che abbia grandi qualità, ma che non le abbia ancora dimostrate. Lo aspetto con curiosità alla stagione prossima, in questa ha pagato anche qualche infortunio di troppo. Ma è arrivato il momento di prendersi delle responsabilità anche verso i compagni, la partenza di Dzemaili da questo punto di vista è un’occasione da sfruttare”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy