Adani: “Donadoni tecnico credibile, ma non c’è nulla di male a valutare altri profili”

Adani: “Donadoni tecnico credibile, ma non c’è nulla di male a valutare altri profili”

Il pensiero di Lele Adani sulle colonne di Repubblica

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Opinionista Sky, anche molto apprezzato, Lele Adani oggi ha fornito la sua visione sulla stagione del Bologna. Da Donadoni, al gioco a Destro. Ecco una sintesi del suo pensiero a Repubblica:

Innanzitutto salvarsi senza rischiare mai è molto importante, e il Bologna nella parte destra è l’unica che non ha rischiato. Diciamo che la stagione è vissuta su una interpretazione buona nelle partite difensive, da squadra organizzata, e l’ambizione può essere quella di dominare un po’ di più il gioco. Poi se mi chiedete se questa squadra possa fare di più io rispondo di sì. Donadoni? E’ un tecnico credibile, un profilo che non può non piacere, ma tocca ai dirigenti capire quanto ha dato e se dopo tre anni i rapporti possano essersi logorati. Non penso ci sia nulla di male nel valutare altri profili. Destro? Sapeva a cosa andava incontro scegliendo Bologna. pensavo riuscisse a trascinare di più. Dybala e Higuain sono i due attaccanti tra le prime 8 squadre d’Europa a calciare di meno in porta e che stanno di più nella loro metà campo. Evidentemente la richiesta tecnica è quella e loro si sono calati in quella realtà. Masina? Dicono sia più adatto nel centrocampo a 5 invece io lo vedo come centrale di sinistra in una difesa a tre”.

Su Bologna: “Per il bel calcio deve esserci ambizione, Bologna è una città che ha fatto rinascere tanti campioni e in cui hanno allenato tanti maestri. De Zerbi? Mi piace, sta crescendo tanto, la vittoria di San Siro è segno di pragmatismo e lui ha un credo ben definito. Ha l’ambizione di schierare una squadra sempre protagonista, artefice del proprio destino. Devo dire che il Benevento è stato rivoluzionario per come ha costretto squadre più forti a rincorrerlo”.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy