Acquafresca: “Falletti buon giocatore, Destro il massimo. Bologna? Non mi hanno dato fiducia”

Acquafresca: “Falletti buon giocatore, Destro il massimo. Bologna? Non mi hanno dato fiducia”

L’ex rossoblu ha parlato dei suoi compagni Avenatti e Falletti nel mirino dei rossoblu, ma anche del suo passato.

L’ex attaccante rossoblu Robert Acquafresca ha rilasciato una lunga intervista al quotidiano Il Corriere di Bologna affrontando diversi temi.

Si parte dal mercato, con il Bologna che segue due suoi compagni di squadra: Falletti è un buon giocatore, bravo nell’uno contro e uno: ha tanta qualità. Per lui sarebbe ideale giocare dietro la punta nel 4-2-3-1. È forte anche Avenatti molto forte, ma dovrebbe metterci più garra, con quel fisico in area dovrebbe dominare. È solo una questione di tempo, ha tutto per diventare un grande, sa giocare anche fuori dall’area”.

Su Destro: “Non sottovalutatelo, ha potenzialità enormi, averne di attaccanti come lui. Il Bologna lo deve tenere, è il massimo per i rossoblu”.

Chiude parlando del suo passato a Bologna: “Non ho mai avvertito intorno a me quella fiducia che serve per far bene il calciatore. La metà delle colpe è mia, ma ce l’ho sempre messa tutta poi alcuni allenatori non sono stati chiari. Ad esempio Pioli a inizio stagione mi aveva assicurato di essere la prima scelta, poi arrivò Gilardino. Solo Diego Lopez mi ha fatto sentire un giocatore, e un po’ Delio Rossi: la verità è che sono stato prigioniero di un contratto. A livello economico ho avuto soddisfazioni, ma questi anni a Bologna mi hanno tolto il campo. Potevo andare in Cina o a Cipro, ma è saltato tutto in extremis e non per colpa mia”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy