A Palermo inseguendo il record del Bologna di Scopigno e Carniglia

A Palermo inseguendo il record del Bologna di Scopigno e Carniglia

Da domani parte la caccia di Gastaldello e compagni al primato di sette vittorie esterne della storia rossoblù, che appartiene al Bologna dell’annata 1965-66.

C’è chi si chiede quali motivazioni possa trovare il Bologna dalla trasferta del Barbera, un vero e proprio tabù per i rossoblù (solo due vittorie in terra siciliana, l’ultima in B nel ’96). Il pareggio conquistato contro la Juve ha creato entusiasmo, ma il pericolo di un calo di tensione è dietro l’angolo.

La squadra di Donadoni si trova in una posizione di mezzo, lontana sia dalla zona Europa che da quella pericolosa dei bassifondi. A venire in aiuto del mister nel suo lavoro di “mental coaching”, ecco la storia. Sì, perché domani Gastaldello e compagni potrebbero eguagliare un primato che appartiene al Bologna della stagione 1965-66.

La formazione allenata dal duo Scopigno-Carniglia non solo arrivò seconda alle spalle dell’Inter, ma fu capace di vincere per ben sette volte in trasferta. Il Bologna di Donadoni è fermo a quota sei e l’occasione del Barbera è di quelle ghiotte.

Il Palermo è infatti la squadra con maggiori sconfitte fra le mura amiche in serie A (sette per la precisione, con 22 gol subiti). Non ci sono però solo i numeri ad alimentare le speranze dei rossoblù: i rosanero hanno un bisogno estremo di punti e avranno una pressione che le loro giovani spalle potrebbero non reggere. Ecco che ne potrebbe venir fuori un’occasione quasi irripetibile: Bologna, carpe diem!

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy