Ultimo giorno di mercato tra rifiuti e trattative saltate

Ultimo giorno di mercato tra rifiuti e trattative saltate

Corvino ci ha provato in tutti i modi ma non ce l’ha fatta, gli esuberi sono rimasti. Quella di ieri è stata una giornata all’insegna dei rifiuti o delle trattative sfumate in extremis. Andiamo con ordine, Mathias Abero non ha accettato le destinazioni Brescia e Varese mentre non si è concretizzato il passaggio al Crotone. Ad un certo punto del pomeriggio sembrava fatta per il passaggio di Troianiello al Frosinone , poi tra un’indecisione e l’altra i ciociari si sono assicurati Santana e l’affare è saltato. Per l’ala si era aperta una clamorosa ipotesi Pro Vercelli negli ultimi minuti ma anche quella trattativa non è andata a buon fine. Per quanto riguarda Betancourt, si registra il no alla Reggiana e al Catanzaro dei giorni scorsi, poi, nel pomeriggio di ieri si palesa la pista Salernitana con l’attaccante che sale a Milano per sancire l’accordo, qui i campani non hanno portato a termine l’affondo decisivo e ad un certo punto si pensava avessero virato su Della Rocca poi finito al Novara. In questo modo Betancourt è rimasto a spasso. Per Acquafresca non c’è stato nulla da fare con il Bari mentre l’interesse del Modena non è stato concreto. Garics invece non si è voluto accasare a Catania che ha poi virato su Del Prete. Infine, Pazienza. Perugia e Pescara erano fortemente interessate a lui ma davanti all’ingaggio del giocatore si sono tirate indietro. Come ultima ipotesi c’era il Livorno, destinazione che appariva gradita anche al giocatore, ma la richiesta del club di Spinelli non era ricevibile da Corvino: ovvero la richiesta di accollarsi l’intero stipendio del calciatore. Il Bologna avrebbe dovuto dare ad una concorrente il mediano pagandogli anche l’ingaggio.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy