Maietta: “Non volevo andare via, ma…”

Maietta: “Non volevo andare via, ma…”

Il saluto del difensore dell’Empoli da poco promosso in A: “Donadoni ha subito la scelta”

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

QUALCUNO MI HA MANDATO VIA

Non voleva andarsene Mimmo Maietta, e nemmeno Claudio Fenucci avrebbe voluto cederlo, ma le cose sono andate diversamente. A Repubblica l’ex difensore rossoblù racconta gli ultimi momento a Bologna:

Ho pianto in spogliatoio quando ho comunicato alla squadra che me ne sarei andato, ed alcuni erano increduli. Hanno pianto anche le addette alle lavatrici – ha ammesso – Non volevo lasciare Bologna e anche Fenucci avrebbe voluto tenermi, me lo aveva garantito. Credo però non abbia deciso lui, pure Donadoni ha dovuto subire la scelta. I nomi non li faccio ma si è capito”. Ancora Maietta: “Ringrazio il presidente che è stato fantastico, mi ha chiamato quando ha saputo che sarei stato ceduto ed era dispiaciuto. Per me è stata una grande esperienza. Mi è stato vicino, come tutto il Bologna, in questi momenti in cui ho vissuto la tragedia di mia sorella, mi ha scritto una lettera di suo pugno. Una persona fantastica”.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. 12345678 - 6 mesi fa

    Ma allora DiVaio ogni tanto, una la fa giusta!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy