Il Bologna è pronto a blindare i suoi gioielli

Il Bologna è pronto a blindare i suoi gioielli

La sessione estiva di mercato è alle porte e il club rossoblù è pronto a tenersi stretto i suoi migliori giocatori per dare continuità al progetto avviato l’anno scorso.

Molte cose sono cambiate rispetto alla scorsa stagione. Mentre poco meno di un anno fa, il Bologna si preoccupava di cedere per rifondare la squadra, quest’anno la strategia societaria è quella di blindare i propri giocatori per dare continuità al progetto rossoblù. Come riportato da Il Resto del Carlino, chi sarà libero di lasciare Bologna è Franco Zuculini in scadenza di contratto e fermo ai box per il solito problema al ginocchio: forte su di lui, l’interesse del Verona.
In scadenza ci sono, oltre a lui, Stojanovic, Zuniga che dovrebbe ritornare al Napoli e Constant.
In attesa di novità dalla società, sono invece Brienza richiesto da Cesena, Spal e Parma, e Brighi. Ma, come da molte settimane, tiene banco soprattutto la telenovela Diawara: su di lui ci sono Juventus, Napoli, Fiorentina, Roma e Valencia. Cifra chiesta per il giocatore: 15-20 milioni.

A Napoli e Inter piace anche Masina: ma in questo caso, l’intenzione del Bologna è quello di trattenerlo.
Stessa situazione per Ferrari: su di lui, forte è l’interesse di Fiorentina e Udinese ma la società rossoblù è pronta a rinnovargli il contratto in scadenza nel 2017.
Per quanto riguarda Oikonomou, sono pronte a fare un sondaggio Fiorentina, Genoa e Sampdoria. Donadoni quest’anno non gli ha dato molto spazio ma il club non lascerà partire via il giocatore a prezzo di saldo.
Mbaye piace a Genoa e Betis: anche in questo caso il club è pronto a blindarlo.
C’è da segnalare, tuttavia, chi da Bologna è pronto a partire: in primis Crisetig, ambito Empoli, Chievo e Udinese ma anche Falco.
In sospeso, la situazione intorno a Giaccherini che vorrebbe restare sotto le Due Torri ma su cui ci sono Fiorentina, Torino, Lazio e Inter.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy