Esuberi, c’è ancora tanto lavoro da fare

Esuberi, c’è ancora tanto lavoro da fare

Non solo entrate. Buona parte del tempo a propria disposizione Corvino l’ha destinato a trovare una sistemazione ai tanti giocatori che non rientrano più nei piani della società. Fa il punto della situazione Il Resto del Carlino, che sottolinea come, tra rescissioni (Bianchi, Djokovic, Maini e Riverola), trasferimenti a titolo gratuito (Crespo e Abero), prestiti (Bergamini, Paramatti, Radakovic e Scalini), giocatori non riscattati a fine prestito (in particolare Sansone e Kristicic) o a cui non è stato rinnovato il contratto in scadenza (Pazienza e Pisanu, giusto per fare qualche esempio), il responsabile dell’area tecnica sia già riuscito a piazzare 28 giocatori. Ne restano ancora 8: Stojanovic tra i pali (si parla in queste ore di un interessamento del Leicester di Ranieri), Garics e Ceccarelli sull’out di destra, Pulzetti a centrocampo, Yaisien sulla trequarti e Mancosu, Cacia e Paponi nel reparto offensivo. I due attaccanti avrebbero diverse offerte dalla serie cadetta: è noto l’interessamento del Brescia di Boscaglia per la punta ex Trapani, che però il Bologna ha pagato quasi un milione non più di sette mesi fa e che ha ancora due anni di contratto con i rossoblù, mentre per Cacia sarebbe in pole position il Livorno, con anche il Bari alla finestra nel caso in cui dovesse sfumare l’ingaggio di Bianchi; Paponi, invece, dovrebbe accasarsi in una formazione di Lega Pro.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy