Diawara: dalla Lega Pro ad oro guineiano del Bologna

Diawara: dalla Lega Pro ad oro guineiano del Bologna

Tutti lo inseguono, tutti lo vogliono, mezza Europa su di lui, ma l’agente Visan rassicura allo Stadio “Vuole continuare il suo percorso di crescita al Bologna”.

Ecco di chi stiamo parlando, del gioiellino in erba del Bologna, Amadou Diawara. Il diciottenne che sta infiammando il mercato di mezza Europa. Su di lui Schalke 04 e l’Eintracht di Francoforte oltre che la vecchia signora d’Italia: la Juventus.

Non possiamo che attribuire tale merito al ds sportivo del Bologna, Pantaleo Corvino, pescando la scorsa estate il giocatore in Lega Pro, precisamente dal San Marino, dove aveva disputato non più di 15 partite e blindandolo con un contratto quinquennale ed uno stipendio da fascia media. Tutto ciò dopo averlo pagato “solo” 800 mila euro. “Solo” tale somma, poiché possiamo certamente affermare che la sua quota di mercato è aumentata smisuratamente, una ventina di giorni fa lo Schalke 04 ha offerto 13 milioni, così come riporta Stadio, per questo giovane talento che alla sua prima conferenza pianse per l’emozione. Senza alcun dubbio, oltre al ds bisogna premiare anche l’ex tecnico rossoblu Rossi, il quale vedendoci lungo lo portò con se in ritiro a Castelrotto, consegnandoli (dopo qualche indecisione iniziale) il centrocampo, dove tutt’ora anche Roberto Donadoni sembra non volerlo togliere.

Infine, Diawara, questo diciottenne ispirato a Yaya Tourè, essendo al primo tesseramento ha avviato le pratiche per ottenere la cittadinanza italiana e l’agente Visan aggiunge “E’ una cosa a cui Amadou tiene moltissimo,  ma non c’è fretta, tutto arriverà al momento giusto”.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy