Campione: «Constant non è una pista concreta. Biabiany? Trattativa legata a Éder»

Campione: «Constant non è una pista concreta. Biabiany? Trattativa legata a Éder»

Approfondita analisi di mercato del giornalista emiliano, che chiude a Constant: «Soluzione difficile». Apertura invece per Biabiany: «Potrebbe arrivare lunedì».

Intervenuto a “Quasi gol” su Radio Bologna Uno, Manfredi Campione ha parlato dei possibili arrivi in casa Bologna negli ultimi caldissimi giorni di mercato: «Biabiany potrebbe arrivare lunedì a Bologna. L’Inter sta trattando la cessione di Ranocchia alla Samp. Il giocatore arriverà a Genova dopo Juve-Inter di Coppa Italia in programma questa sera. I nerazzurri dovrebbero chiudere per Éder entro lunedì e a giungo potrebbero puntare su Soriano. Il Bologna deve stare alla finestra e attendere. Biabiany è la prima richiesta di Donadoni. Ha un ingaggio che rientra nei parametri del Bologna, proprio per questo motivo i rossoblù vorrebbero prenderlo subito, o al limite a giugno. Arriverebbe a titolo definitivo o in prestito con obbligo di riscatto. Constant? Ieri è arrivata una dichiarazione dello stesso giocatore, che ha parlato di una soluzione difficile. Il Bologna cerca giocatori con altre caratteristiche, potrebbe arrivare un sostituto di Mounier. Constant è un profilo che è stato proposto, è una possibilità, ma in questo momento non è una pista concreta. Gli emiliani stanno temporeggiando sulla possibile cessione di Morleo, i rossoblù non sono così convinti di cederlo. Più facile invece che parta Falco, l’esterno dovrebbe andare a Cesena. Il Genoa vorrebbe Mbaye, il club ci sta pensando, anche se il ragazzo piace tanto a mister Donadoni.  Acquafresca non vuole lasciare Bologna, difficilmente andrà via in questa sessione di calciomercato. Per il centrocampo i felsinei vorrebbero uno tra Dzemaili e Mati Fernandez. Il primo non lascerà sicuramente Genova, il secondo invece potrebbe partire se Cigarini arrivasse alla Fiorentina. Non sono arrivate offerte per Stoianovic, al momento rimane il terzo portiere del Bologna. Zuculini? Rimarrà fino a giugno, poi si vedrà. Per portare Gabbiadini a Bologna serve un’offerta superiore ai 25 milioni di euro. Se il Napoli non dovesse arrivare a Barba, la prossima estate i rossoblù potrebbero mettere sul piatto Oikonomou. Masina sopravalutato? L’età è dalla sua parte, può solo migliorare e crescere. Masina è un fenomeno, un patrimonio che regalerà tante soddisfazioni al Bologna».

Una postilla infine sulla possibile intitolazione della Curva San Luca al leggendario Arpad Weisz, ex allenatore rossoblù tragicamente scomparso ad Auschwitz nel 1944: «Abbiamo riscoperto la storia di un grande allenatore del Bologna grazie al libro scritto qualche anno fa da Matteo Marani. Sarei assolutamente favorevole. Weisz ha fatto tanto per i nostri colori».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy